Recensione Omega Lupi da High Fidelity.pl - in Italiano

La risoluzione è molto buona, davvero fantastica e solo le costruzioni single-ended con valvole migliori vanno ancora oltre.

Recensione Omega Lupi da High Fidelity.pl – in Italiano

Carissimi,

mentre scrivo queste righe i primi ampli cuffie FEZZ Audio Omega Lupi stanno partendo dalla Polonia. Quella che vi riporto di seguito è la prima recensione, peraltro piuttosto completa, disponibile di questo piccolo diavoletto. Omega Lupi deriva direttamente dall’integrato “tradizionale” Alpha Lupi che fornisce 10W per canale sui diffusori. Questo nostro, a parità di valvole garantisce 250 mW per canale con la possibilità di avere sempre la migliore impedenza di pilotaggio per la vostra cuffia… ma sulla tecnica in particolare torneremo al più presto con una video prova ad hoc!

La recensione che ho tradotto per voi è disponibile in originale sul sito HIGHFIDELITY.pl tutti i crediti vanno all’autore e al sito originale.

 

Vi ricordo come sempre che i prodotti FEZZ Audio sono disponibili presso le nostre showroom di

Milano Via Vannucci 20,

Biella, 

Roma via A. Omodeo 29

oltre che sul nostro

ecommerce.

 

 

Buona Lettura!

 

È stato difficile per me crederci – quando stavo preparando i materiali per il test che leggete ora, ho cercato i test di amplificatori Fezz Audio che ho effettuato. Ho scoperto che erano solo due dispositivi, Silver Luna e Titania. Eppure mi sembrava di conoscere già il suono attraverso di esso, ce l’ho nella testa e nelle orecchie. E infatti è così: so perfettamente come suonano gli amplificatori Fezz Audio, perché ho passato tutto l’anno scorso con dei workshop, durante i quali abbiamo condotto metà delle sessioni di ascolto con il modello Titania.

Così, quando a giugno dello scorso anno uno dei proprietari di questa azienda, Maciek Lachowski, mi chiamò, pensava al progetto di un nuovo amplificatore, pensai che si trattasse di ampliare l’offerta con un modello ancora più costoso – dopo tutto sono quelli con cui si guadagna di più. Ho sbagliato, e Maciek si è rivelato un vero sognatore che vuole condividere il suo successo con gli altri.

Così – come è stato possibile vedere durante la mostra Audio Video Show dello scorso anno – l’offerta della compagnia si è espansa, ma verso il basso. Un amplificatore economico, bello, solido e ben congegnato chiamato Lupi (dal latino lupi-lupo) è stato preparato utilizzando valvole PCL86 interessanti e raramente utilizzate (triodo-pentodo). Il prezzo è stato fissato a 925€ e non so davvero come la società possa guadagnare su di esso. Forse la chiave è che gli elementi più costosi di un amplificatore a valvole, i trasformatori, sono prodotti dalla sua parte separata toroidy.pl. Non vedo altre spiegazioni.

02

| α Lupi

Già durante la conversazione, Maciek mi ha detto che gli sarebbe piaciuto che Lupi facesse appello ai giovani amanti della musica, fan della musica per i quali le valvole sono un simbolo importante. Oltre al prezzo basso, doveva essere il più versatile possibile, e una delle funzionalità più importanti delle moderne sorgenti sonore, sia convertitori D / A che amplificatori, è la presenza di un’uscita per cuffie.

Ho pensato allora che era una grande idea, quanto naturale. Tuttavia, si è rivelato impossibile da implementare. Perché l’amplificatore venga realizzato ad un livello tale che Fezz Audio potesse reputarlo ben suonante, il suo prezzo sarebbe dovuto essere più alto del previsto. Maciek, con rammarico, ha dovuto mettere il progetto sullo scaffale, optando per un classico amplificatore integrato.

E aveva ragione. Come mostrato nella mostra in Corea e dai primi ordini che ne derivarono, l’amplificatore fu accettato com’era. Già allora si chiamava α Lupi (alfa). La soluzione è stata completata dall’amplificatore progettato solo per cuffie, modello Ω Lupi (omega).

| Ω Lupi

La genesi di questo modello è legata alla ricerca che è stata effettuata sul prototipo del Lupi originale, sempre con l’uscita per le cuffie. Si è scoperto che questo particolare sistema, queste valvole specifiche che cooperano con i trasformatori di uscita toroidale, sono ideali per l’alimentazione delle cuffie. L’idea è stata rispolverata, è così che è nato l’amplificatore protagonista di questo test.

Dall’esterno, entrambi gli amplificatori – Alpha e Omega – sono quasi identici. Si tratta di forme semplici e raffinate in bordeaux e nero, con manopole e logo in alluminio e serigrafie in bianco. Il frontale è verniciato lucido le altre parti sono verniciate a polvere. Una calotta nera, a sua volta, copre i trasformatori. Il dispositivo ha due manopole:  volume e impedenza di uscita, quindi si può regolare per le cuffie che abbiamo. Ci sono tre posizioni tra cui scegliere: “Basso”, “Medio” e “Alto”.

Il circuito si basa su una topologia push-pull, ma ci sono solo quattro valvole- perché? Maciek ha utilizzato una valvola PCL86 molto popolare e quindi economica. Questa è composta di due dispositivi in un solo bulbo: un triodo e un pentodo; questo modello è stato utilizzato nei televisori. La sua versione ECL86, o bassa tensione di filamento, è stata a sua volta trovata negli amplificatori della Fonica polacca e Unitry.

03

Nell’amplificatore Fezz Audio, il percorso del segnale è brevissimo perché uno dei triodi in PCL86 viene utilizzato per l’inversione di fase e l’altro è una spia di controllo – il tutto preceduto dal potenziometro del volume. Aggiungiamo che le valvole utilizzate qui sono state prodotte nello stabilimento polacco Polamp. È un peccato che russi e cechi siano stati in grado di usare le macchine e le abilità delle persone e le loro valvole siano conosciute in tutto il mondo oggi, mentre quelle polacche siano passate alla storia … Ma così è la vita . Ottima cosa che qualcuno le abbia riportate in auge con un amplificatore così interessante. La genesi di questo modello è collegata alla ricerca che è stata effettuata sul prototipo del Lupi originale, sempre con l’uscita per le cuffie. Si è scoperto che questo particolare sistema, queste valvole specifiche che cooperano con i trasformatori di uscita toroidali, sono ideali per l’amplificazione delle cuffie. L’idea è stata rispolverata, è così che è nato l’amplificatore protagonista di questo test.

La parola a MACIEJ LACHOWSKI, il costruttore.

Omega Lupi, è il progetto sul quale abbiamo lavorato più a lungo nella nostra storia. Abbiamo aperto il progetto a marzo 2017 e presentato il prototipo a novembre dello stesso anno durante l’Audio Video Show di Varsavia. Volevamo le opinioni degli utenti e anche se erano positive, sapevo che la costruzione mi avrebbe soddisfatto solo quando Omega Lupi fosse stato in grado di pilotare le cuffie più esigenti, anche quelle con un’impedenza estremamente elevata.

Ho pensato che sul mercato ci fossero un sacco di amplificatori per cuffie, ma sono costruzioni semplici per cuffie relativamente economiche, o molto costose, per clienti estremamente esigenti, e volevo creare un amplificatore per cuffie universale per un gruppo più ampio di persone che ascoltavano musica in questo modo.

Ecco perché, subito dopo la fine della mostra, abbiamo iniziato a lavorare dall’inizio. Solo la ricostruzione rimane del prototipo. Tutto dentro è stato ridisegnato da zero. Come ben sai, il cuore di ogni amplificatore valvolare non sono solo le valvole ma, soprattutto, trasformatori, e abbiamo dedicato la maggior parte del tempo alla loro costruzione. Ma è probabilmente ovvio: Toroidy.pl è un attore forte nel mercato dei trasformatori audio e abbiamo un’esperienza unica con diversi tipi di costruzione.

Omega Lupi è un amplificatore unico nel suo genere. La maggior parte degli amplificatori per cuffie sono costruzioni OTL, cioè senza trasformatori di uscita. E volevo che le cuffie fossero trattate nel nostro design come i diffusori. L’unico modo per ottenere ciò è quello di far corrispondere la loro impedenza con i trasformatori, in altre parole, come in un amplificatore stereo a valvole integrato.

Abbiamo quindi progettato i trasformatori per abbinare in modo ottimale le cuffie con impedenza bassa (fino a 32 Ω), media (fino a 300 Ω) e alta (fino a 600 Ω). Grazie a questo sistema abbiamo raggiunto condizioni di lavoro ottimali per i driver delle cuffie, e quindi una bassa distorsione e una grande dinamica mantenendo il carattere sonico del tubo.

Omega Lupi è un amplificatore di corrente molto efficiente. Durante i lavori di costruzione, abbiamo esaminato circa 30 paia di cuffie – a partire dalle più semplici dinamiche, passando perdiversi modelli da studio e finendo con i modelli planari di Audeze.

a

A questo punto, finché non viene in mente la domanda: perché le PCL86? Uno dei motivi è storico: l’abbiamo utilizzata per il nostro primo amplificatore valvolare chiamato Laura (ancora marchiatoToroidy.pl), che ha affascinato molti ascoltatori. La seconda ragione è personale: apprezzo molto questa valvola. Considerando il prezzo, la disponibilità, il suono e l’origine (POLAMP Nakło), non potevamo negarci il piacere di costruire un amplificatore usando la PCL86.

Questo è un triodo pentodo di ottima ingegnerizzazione, tecnologicamente molto avanzato (due dispositivi in un unico vetro). È un peccato che nessuno li stia producendo in questo momento. Fortunatamente, a causa dell’ampia disponibilità di esemplari NOS , sono facili da acquistare ed a prezzi molto bassi. Fezz Audio è basato sul NOS della società polacca Polamp, che sono ancora disponibili sul mercato e credo che un giorno ritorneranno in produzione.

Vorrei richiamare l’attenzione sulla stretta selezione delle valvole e sull’eccezionale cura dell’assemblaggio. Si tratta di aspetti eccezionalmenteimportanti per il risultato sonico – dopotutto, secondo le ipotesi di costruzione, si tratta di un sistema di altoparlanti interamente auricolare. Quindi mettiamo l’orecchio sull’altoparlante e ci deve essere silenzio assoluto, sfondo nero, niente api, niente voci – solo silenzio.

04

 Il Test

L’amplificatore Fezz Audio Ω Lupi è stato testato nel sistema di riferimento “High Fidelity” e confrontato con l’amplificatore Ayon Audio HA-3. Il segnale è stato inviato dal lettore SACD HF CD-35 Ayon Audio con le interconnessioni Absolute-Dream FM-Crystal e Absolute Dream Acute Revive RCA-1.0. Era alimentato dal cavo Triple-C Reference Acoustic Revive Power Reference.

L’ascolto è stato effettuato principalmente con cuffie planari Hi-FiMAN HE-1000 V2 (impedenza nominale: 35 Ω | efficienza: 93 dB), nella posizione “Mid” dell’interruttore di impedenza di uscita. Il che è interessante, perché l’impedenza nominale di questo modello suggerirebbe di passare alla posizione “Bassa”. Quindi proviamo tutte e tre le posizioni ogni volta e scegliamo il meglio da soli. Ascolto aggiuntivo è stato eseguito con cuffie planari HiFiMAN HE-6 (impedenza: 38 Ω | efficienza: 89 dB) e dinamica Sennheiser HD800 (impedenza: 300 Ω | efficienza: 102 dB) e Beyerdynamic DT-990 Pro (impedenza: 600 Ω | efficienza : 97 dB).

Il Suono

 Il suono di ogni prodotto audio, e quindi l’amplificatore, può essere valutato da due punti di vista – come rappresentante di una specifica categoria di prezzo e in termini assoluti. Fezz Audio Omega Lupi spazza in entrambi. Questo dispositivo sembra e suona come amplificatorida 3000€ e oltre. Sebbene non sia un amplificatore ideale, non aspira a questo ruolo, ma ha tutto ciò che serve per diventare la base di qualsiasi sistema basato su cuffie.

Il suo suono è modellato – modellato in modo che sia profondo e saturo e che il basso sia una componente importante, non si tratta di enfasi in basso, come di solito accade con gli amplificatori per cuffie. La modellazione va qui nella direzione di levigare la parte superiore e spostare il centro di gravità, concentrando la nostra attenzione sul medio basso. Ci dà quello che chiamiamo “groovem” o “stepping bass”.

Non so come sia stata l’operazione voluta dai costruttori di Fezz Audio, e quanto la loro intuizione, qualcosa come una “voce” interna, come gli ingegneri del suono degli anni ’50, che crearono perfette registrazioni jazz, che restano ancora un modello irraggiungibile, e ascoltavano le registrazioni su piccoli diffusori con alta distorsione che mostrano una frazione di ciò che offrono anche diffusori economici oggi.

Per i fan dei Depeche Mode: attenzione: è un amplificatore che potrebbe essere “dedicato” a questa musica.

Assolutamente questo non lo preclude ad altri tipi,ci arriviamo presto, ma una volta ascoltato Shame da un album molto difficile, Construction Time Again, un momento con Happiest Girl dal mix pubblicato sul maxi-single World In My Eyes / Happiest Girl / Sea of ​​Sin e sappiamo che staremo seduti ad ascoltare per perderci nella musica.

Il fatto è che l’amplificatore Fezz Audio mostra i colori con naturalezza, come se i CD avessero vita propria, come se fosse normale che la creazione, lo spirito, il progetto o come lo vogliamo chiamare, debba essere portato alla luce.

01

E, come disse una volta Okihiko Sugano, il proprietario di Audio Lab: “I dischi, vengono utilizzati degli strumenti musicali per suonarli, che in questo caso sono i dispositivi audio”.

Omega Lupi suona in modo profondo, controllando gli eventi, come se la membrana delle cuffie non pesasse nulla e allo stesso tempo pesasse una tonnellata – la prima perché il suono è così veloce e il secondo perché il basso ha peso e potenza .

Parlo del problematico Construction Time Again perché è un disco registrato dopo la registrazione analogica di A broken Frame utilizzando campioni, vari suoni strani, e quindi abbastanza difficile, spesso persino stancante. L’amplificatore testato ha mostrato questo aspetto, non ha cercato di nasconderlo. Ma d’altra parte, l’ha riempito abbastanza, mi ha assicurato che niente è disturbato, puoi sentire accordi, densità, piani. A sua volta, il singolo menzionato proviene dal disco Violator, che è masterizzato sul nastro analogico da ½ “, che lo rende un suono fantastico e con questo disco si è sentito che in termini assoluti il ​​dispositivo enfatizza il medio basso, lo guida fortemente e non è strettamente controllante in basso.

In entrambi i casi si è data una cosa che in molti sistemi di cuffie è poco considerato: è un amplificatore che con le giuste cuffie creerà uno spazio enorme. Sto pensando a registrazioni dello spettro musicale opposto, ad esempio della casa editrice Dolcissimo Sospiro Divox Antiqua, o madrigali e arie di Giulio Caccini (XVI-XVII secolo) eseguite da Roberta Invernizzi. Il messaggio era splendidamente organizzato e ricco di colore e lo spazio in un grande interno. Potevamo sentire il primo piano, che non era nella testa, ma un po ‘più avanti, ma anche riverberi e riflessi fantastici.

Cito questi due tipi di musica non per dispetto e non per spettacolo, ma per dire qualcos’altro: è un dispositivo molto universale. Il suo colore è piuttosto scuro, almeno in confronto agli amplificatori a semiconduttore, ma è un’oscurità piena di significati, se è così. I diversi piani colpiscono con il loro suono e si sviluppano anche verticalmente, e se la registrazione è stata fatta in analogico e senza il sistema di riduzione del rumore – come Misty Tsuyoshi Yamamoto Trio – lo sapremo immediatamente, senza la necessità di ascoltare e dividere capelli in quattro.

Questo dispositivo comunica con noi direttamente. È solo che non ci chiude nei suoni vicini a noi, anche se è il modo più semplice per ottenere un simile effetto di “vicinanza”. Come ho già detto, il suono di Omega Lupi è incredibilmente “ampio”, ha slancio. Si presume quindi che il messaggio sarà distanziato. Ma non è così. È diretto, e questa immediatezza deriva dalla straordinaria velocità con cui il suono viene riprodotto e dalla sua densità, che ci viene consegnata immediatamente, non si ferma ai bordi.

05

Rispetto ai più costosi amplificatori per cuffie che conosco e che possiedo, il dispositivo polacco è meno risolvente e non entra così profondamente nel suono,nella forma degli strumenti. Costruisce il suono piuttosto sull’asse, ed è da lì che si apre la finestra, mentre Ayon e Octave V16 Single Ended aprono lo spazio anche sui lati. O forse è diverso, forse Fezz Audio ha mostrato più accuratamente le differenze in questo rispetto tra le diverse registrazioni?

Può essere anche così Ma l’impressione rimane che con l’amplificatore Fezz Audio, la parte centrale del palcoscenico sia in leggera maggiore enfasi.

Sommario

Ω Lupi è sensazionale. Il suo suono ci regala un basso saturo di colori e brio. Ha scolpito il basso e lo ha modellato, senza il massimo controllo all’estremo. Tuttavia la cosa non infastidisce per nullo, se non lo paragoniamo a qualcosa di molto più costoso, circa tre o quattro volte. La risoluzione è molto buona, davvero fantastica e solo le costruzioni single-ended con valvole migliori vanno ancora oltre. Ma a quale prezzo?

Semplicemente sensazionale e Bordeaux, che merita un riconoscimento: Burgundy Fingerprint :)

(ndt. il “red fingerprint” è il maggior riconoscimento che la rivista highfidelity.pl concede solo ai migliori apparecchi… uno dei quali è stato il FEZZ Audio Silver Luna)

Costruzione

12

Esternamente L’amplificatore Omega Lupi sembra un classico amplificatore integrato. Si tratta di un corpo principale piatto con componenti elettronici all’interno e valvole nella parte superiore e uno schermo superiore sul retro che copre i trasformatori di uscita. I trasformatori sono prodotti internamente, da toroidy.pl, da cui deriva Fezz Audio. I costruttori possono quindi progettarli esattamente per una determinata struttura. Anche il trasformatore di potenza e l’induttore di alimentazione sono di produzione interna entrambi sul nucleo toroidale.

07

Sul pannello frontale abbiamo due manopole argento: volume e impedenza di uscita. L’interruttore di accensione si trova sul retro. Le valvole utilizzate in questo progetto sono le PCL86, che ricordano i famosi pentodi EL84 dall’esterno. Lavorano in un sistema push-pull in classe AB. Lo schermo dietro di loro ha un fronte smussato, che lo rende più leggero del solito. La parte con le lampade può essere coperta con una rete di sicurezza con la quale – è una rarità – Ω Lupi sembra bello come senza di essa.

09

 

All’interno l’elettronica è stato assemblato su un piccolo circuito stampato.

11

L’uso di condensatori di accoppiamento della società polacca Miflex attira l’attenzione. Vale la pena di ricordare che il produttore di Kutno produce anche i condensatori per GigaWatt. È un buon segno: quei condensatori sono grandiosi. Il modello utilizzato in Omega Lupi ha dielettrico in polipropilene ed è contrassegnato dal simbolo MKP-01. Anche gli altri condensatori sono di qualità,forniti dalla giapponese Nichicon.

08

Il segnale dagli ingressi posteriori – davvero belli – passa attraverso  interconnessioni schermate al potenziometro sul pannello frontale. Dopo l’attenuazione il segnale viene trasmesso dalle interconnessioni alla scheda, alla griglia dei primi triodi. Fatto interessante: il potenziometro è dotato di un motore per il controllo remoto. in realtà il telecomando non è disponibile perché aumenterebbe il costo del dispositivo.

L’alimentazione è stata realizzata con un grande trasformatore toroidale e un induttore – anche su nucleo toroidale. I loro nuclei sono ricoperti di resina per ridurre le vibrazioni. I trasformatori di uscita toroidali sono nella parte superiore, sotto la parte verniciata nera dell’alloggiamento che li protegge.

10

È un assemblaggio pulito e solido che utilizza componenti molto buoni. Ma, ripetiamo, il principale punto di forza degli amplificatori Fezz Audio – tra cui Omega Lupi – sono gli eccellenti trasformatori.

Dati tecnici (secondo il produttore)

Tipo di sistema: push-pull, classe AB1
Metodo di impostazione del bias: automatico
Potenza in uscita: 2 x 250 mW
Impedenza di carico: 32-600 Ω
Distorsione THD: <0,3%
Risposta in frequenza: 20 Hz-120 kHz (-3 dB)
Consumo di energia: 90 W
Fusibile: 3,15 A
Dimensioni (S x L x G): 340 x 355 x 150 mm
Peso: 9,5 kg

 

 

Leave a Reply