fbpx

Regali per Audiofili

Tanti regali per Audiofili per far felice il vostro audiomaniaco del cuore senza capire niente di audiofilia (e senza spendere una fortuna)!
regali di natale per audiofili

Regali per Audiofili

Regali  per Audiofili? Secondo le notizie più recenti anche il vecchio barbuto buontempone vestito di rosso ha gettato la spugna, eppure ci sono mamme, papà, amici e fidanzate che si trovano ad affrontare l’annosa questione con un nodo alla gola.

Ammettiamolo senza problemi: gli audiofili sono persone difficili da gestire in ogni campo e le feste comandate non potevano costituire un’eccezione.
Per questo motivo è giunto il momento di aiutare tutti coloro che per loro sventura o per loro enorme fortuna – chi potrà mai dirlo – conoscono e frequentano un audiomaniaco.

Regole d’oro per fare regali agli audiofili

Nel momento in cui ci si trova nella condizione di dover comprare regali per audiofili si devono tener presenti alcune regole fondamentali che andrebbero scritte nella pietra, a eterna tutela di chi fa il regalo e anche di chi lo riceve.

  1. Gli audiofili sono capricciosi, ma non sono pazzi: alla perenne ricerca della perfezione sonora potrebbero desiderare ardentemente qualcosa che hanno già, almeno all’apparenza. Un’ennesima cablatura per l’impianto, un ennesimo amplificatore, un ennesimo paio di cuffie o di diffusori da pavimento potrebbero sembrare superflui agli occhi di un non audiomaniaco ma sono spesso essenziali per ogni audiofilo degno di questo nome. Quindi, se il desiderio di un audiofilo è un certo cavo, comprateglielo perché, di certo, non ce l’ha ancora (anche se con i cavi che già possiede si potrebbe collegare la terra a Saturno).
  2. Gli audiofili potrebbero rivendere i vostri regali di Natale dopo averli utilizzati per un periodo di tempo più o meno lungo per acquistare qualcosa di simile – o di completamente differente – che secondo loro ha il pregio di funzionare meglio con il resto del loro impianto. Se questo dovesse accadere non sentitevi offesi e non crediate che il matto in questione non abbia gradito il vostro regalo: è che lo stato di felicità di un audiofilo è in perenne divenire, esattamente come il suo impianto Hi-Fi.

Tecniche di spionaggio audiofilo: chiedere aiuto al terzo incomodo

Nel momento in cui ci si accinge a scegliere i regali per un audiofilo e non si conosce nemmeno vagamente la materia, la cosa più saggia da fare è rivolgersi al terzo incomodo: c’è sempre nella vita di un audiofilo un compagno fidato con cui condividere notizie, recensioni, scoperte epocali, vinili, gioie e dolori di questa insana passione.

Ebbene, quel compagno fidato diventa il miglior alleato di chi vuol fare un regalo a un audiofilo ma non capisce niente di audiofilia: saprà stilare una wishlist perfetta, ordinata secondo prezzo e priorità, che risolverà il problema alla radice. Per chi non ha la fortuna di avere sottomano un terzo incomodo a cui rivolgersi, i nostri contatti sono a disposizione di tutti i disperati che non sanno più dove sbattere la testa. Massima professionalità e cortesia, certificata dal vecchio barbuto in persona!

Un’altra tecnica, che però richiede dedizione, tempo e un minimo di conoscenza dell’argomento, è quella dello stalking. In questo caso dovrete accompagnare l’ignaro destinatario del regalo nel suo negozio di fiducia sprizzando entusiasmo e coinvolgimento da ogni poro, quindi bisognerà pedinare con nonchalance l’audiofilo in questione, che si aggirerà tra gli scaffali maneggiando aggeggi di cui ignorate la maggior parte delle funzioni. A quel punto si dovrà capire, da un fremito delle ciglia o da un inspiegabile sorriso ebete, qual è la cosa che in quel periodo desidera di più e, con la complicità del negoziante, comprarla prima che lo faccia lui.

Un’impresa difficile, ma non impossibile. Si narrano leggende intorno a fidanzate che ce l’hanno fatta (confermo ndr.) e che si sono guadagnate un posto nell’albo d’oro delle vittime degli audiomaniaci. Che gli dei degli amplificatori a valvole le abbiano in gloria.

Il prezzo dell’audiofilia

Questo è un tema delicato. Tutti gli audiofili a un certo punto della propria vita si siedono sul divano, di fronte al proprio impianto e alla propria collezione di dischi e cominciano a fare un conto approssimativo di quanto hanno speso per acquistare l’impianto attuale e tutti i pezzi che hanno costituito le versioni precedenti di quello stesso impianto.

I risultati sono sempre a molti zeri, ma questo non deve necessariamente scoraggiare chi ha intenzione di fare un regalo a un audiofilo.

Esistono accessori, gadget e  capi d’abbigliamento a prezzi contenuti in grado di manifestare il vostro affetto e appagare i più reconditi desideri di audiofilia di chi riceve il regalo.

Di seguito facciamo una breve lista di gadget e di altri regali non strettamente connessi all’ambito tecnico dell’audiofilia ma comunque inerenti all’audiofilia come stile di vita.

T – shirt da audiofili

Le T – Shirt sono le bandiere della modernità e la bandiera dell’audiofilia dovrebbe sventolare con orgoglio sul petto di chi ne fa la propria religione personale.

Regali di Natale per audiofili

A questa T – Shirt per audiofili dal carattere orgoglioso ed essenziale non c’è bisogno di aggiungere niente. Il messaggio arriva forte e chiaro.

Se c’è chi proprio non capisce, la prossima T – Shirt ha anche il disegnino.

Regali di Natale per Audiofili

Tra gli audiofili c’è anche chi non può fare a meno del vinile e, proprio come il vinile, invecchiando non perde il suo smalto.

Su questa felpa c’è rappresentato lo schema strutturale dei tubi a vuoto. Per chi è un po’ audiofilo e un po’ ingegnere. Per chi pensa che i tubi a vuoto siano ancora il meglio in assoluto.

Arredi per Audiofili

Arredare la sala d’ascolto – perché l’audiofilo potrebbe dimenticarsene – è importante quanto farlo con stile.

Regali di Natale per Audiofili

Questa stampa rappresenta lo schema strutturale di un paio di cuffie. Una decorazione perfetta e poco costosa per lo studio di un audiofilo, qualunque sia il suo stile.

Regali di Natale per Audiofili

Un regalo lungo un anno: un calendario su cui è possibile far stampare l’onda sonora corrispondente a una frase personalizzata. Rimane solo da sbizzarrirsi. A prescindere dal calendario, è possibile richiedere una stampa della sola onda sonora e della frase, con cui realizzare un quadro da mettere in cornice.

Regali di Natale per AudiofiliLa scusa migliore di ogni audiofilo quando è in ritardo? “Stavo smanettando e ho perso la concezione del tempo”. Con questo orologio da appendere in sala d’ascolto quella scusa va a farsi benedire!

Tazze termiche

Per distinguersi anche prendendo il tè senza il rischio che si freddi, anche ascoltando un album intero.

Regali di Natale per Audiofili

Una tazza che esprime un principio basilare. Chiaro, conciso, d’effetto.

Quante volte un audiofilo si sente ripetere che l’audiofilia è tutta nella sua testa e che non c’è differenza tra un impianto e l’altro, tra un cavo e l’altro? Ecco la risposta definitiva. In acciaio. Alle brutte questa tazza per audiofili si può battere sul capo di chi continua a porre l’annosa questione per far sì che la risposta penetri bene: è in acciaio.

Regali di Natale per Audiofili

Infine, se siete audiofili e avete ricevuto regali terribili, ricordate di sorridere e ringraziare perché, in fondo, basta il pensiero e del resto sapete benissimo di essere persone complicate!

Leave a Reply