RECENSIONE TITANIA FEZZ AUDIO IN ITALIANO!

Il FEZZ Audio Titania in sintesi è "un amplificatore molto buono e versatile, con un'aggiunta perfettamente equilibrata di suono valvolare..."

Recensione Titania FEZZ Audio in Italiano!

Ben ritrovati!

Volete sapere qualcosa di più sul  FEZZ Audio Titania? Allora è tempo di leggersi una bella recensione come quella apparsa sul sito StereoLife in cui l’apparecchio si è anche beccato la stella di Editor’s Choice.

La recensione è apparsa su StereoLife magazine ad opera di Tomasz Karasinski. Si tratta della primissima prova del modello Titania che noi ci siamo limitati a tradurre e riproporre pari pari in Italiano. Naturalmente tutti i diritti e i crediti vanno all’autore dell’articolo originale.

Cominciamo dai giudizi sintetici dell’autore, di per sè già abbastanza eloquenti:

editorsrating

Fezz Audio Titania

 Un po’ di “Storia”

Fezz Audio è un marchio che è stato lanciato abbastanza recentemente, ma fin dal primo prodotto, può vantare un considerevole bagaglio di esperienza accumulata, che ha facilitato una rapida partenza. Fin dall’inizio, è evidente che il costruttore non solo abbia voluto fare suoi i migliori dettami per quanto riguarda la progettazione del dispositivo stesso, ma lo abbia anche posizionato in una fascia di prezzo estremamente attraente. Quell’amplificatore che è il Silver Luna, si è perfettamente allineato alle richieste degli audiofili, una caratteristica di prodotti che abbiamo visto solo molto raramente negli ultimi tempi. All’esterno – mantiene l’aspetto tradizionale dell’amplificatore  valvolare, reso disponibile in una serie di intriganti colori. All’interno – un motore degno di rispetto costruito con componenti di produzione propria. Tutto questo a un prezzo che, in condizioni normali, ci limita solo ad una gamma di prodotti composta da amplificatori di stato solido di classe media o, probabilmente, da alcuni amplificatori di tubi cinesi, di qualità discutibile.

corobimy4

L’esperienza dei creatori della Silver Luna è risultata evidente non solo nella costruzione dell’apparecchio, ma anche nell’intera serie di eventi che ha accompagnato l’introduzione del nuovo prodotto sul mercato audiophile. In particolare per questo amplificatore, FEZZ Audio ha organizzato diverse sessioni di riprese fotografiche professionali e preparato un sito completo. Il dispositivo è stato presentato al pubblico con una perfetta tempistica, durante la mostra Audio Video Show dello scorso anno. In seguito hanno organizzato anche un tour nazionale che ha portato un amplificatore Silver Luna ad apparire essenzialmente presso ogni importante rivenditore in Polonia e, gradualmente, ha cominciato ad attrarre l’interesse di giornalisti e distributori stranieri. Non è passato un anno dall’introduzione di quel primo amplificatore, e ora Fezz Audio offre già un secondo amplificatore chiamato Titania. Riuscirà questo nuovo modello più potente ripetere il successo della Silver Luna?

Alcuni si chiederanno a questo punto, da dove venga davvero l’esperienza del team di costruttori di Fezz Audio e come sia possibile che questa giovane azienda sia riuscita a creare un tale interesse sul mercato. A questo punto la storia diventa ancora più interessante. Alle spalle di questo progetto esiste la società Toroidy.pl, azienda impegnata nella produzione di trasformatori, alimentatori e altri componenti per apparecchiature audio. È difficile immaginare una base di partenza migliore per creare un’amplificatore a tubi, anche se, per essere onesti, il piano strategico iniziale – era completamente diverso. Per tanti anni, la società ha fornito trasformatori di rete per rinomate aziende europee e americane. Ma i suoi proprietari hanno deciso di progettare un trasformatore toroidale che potesse essere utilizzato come trasformatore di uscita all’interno di un amplificatore Single Ended. Sono in effetti riusciti egregiamente in questo compito. Lo sviluppo di quel trasformatore è durato tre anni, durante i quali hanno sviluppato una tecnologia unica per la produzione di nuclei e avvolgimenti. Grazie a questi sviluppi è stato possibile produrre trasformatori di uscita  per qualsiasi tipo di tubo a vuoto, indipendentemente dal fatto che sia utilizzato in single ended o push-pull. Francamente, sembra impossibile credere nei valori dei parametri tecnici effettivamente raggiunti, soprattutto se si tiene conto della dimensione di questi trasformatori e dei loro prezzi.

(..)

Il primo amplificatore, un prototipo chiamato Laura, è stato presentato meno di due anni fa e l’interesse che ha suscitato è stato più grande di quanto atteso. Così, la produzione di trasformatori di altoparlanti è iniziata a pieno ritmo, e subito dopo i progettisti hanno presentato un’altra idea: creare un nuovo marchio e progettare un amplificatore a valvole ad un prezzo accessibile. Un amplificatore che costituisca l’ ‘Alternativa Polacca’ a ‘The Chinese’. Ed è così che è nato il Silver Luna. Il primo amplificatore ufficiale, con il marchio Fezz Audio , è stato presentato come un sistema insieme agli altoparlanti Pylon Audio Sapphire 31 StereoLife Edition. Con nostra grande soddisfazione suonava molto bene, quindi capii che il Silver Luna aveva un grande potenziale. Ciò è stato confermato da eventi successivi e sessioni di ascolto organizzate da nuovi rivenditori di Fezz Audio e dalle prime recensioni pubblicate su Internet. Allora perché il Silver Luna non è stata sottoposto a un test di ascolto con noi? Hmm … Questa è una domanda molto buona. Dopo l’esposizione di Audio Video Show dell’anno scorso, abbiamo dovuto eseguire rapidamente i test precedentemente concordati. Devo ammettere che volevo anche ascoltare il primo amplificatore Audio Fezz in privato, ma ho semplicemente esaurito il tempo libero disponibile da investire nell’ulteriore sviluppo del mio hobby, che è ancora un extra al mio lavoro regolare. Dopo alcuni mesi, il Silver Luna era ancora un in auge, ma aveva perso il suo status di “newbee”. Questo è il motivo per cui probabilmente non abbiamo effettuato i test di questo modello sulle pagine di StereoLife. Ma nel caso del modello Titania, con l’aiuto e l’impegno del produttore, siamo riusciti a risolvere questo problema. Inoltre, siamo stati i primi redattori di tutto il mondo che hanno ricevuto questa unità per testare, anche prima della prima, che si è svolta durante la High End 2016. Con la presentazione a Monaco di Baviera, hanno indubbiamente fatto un grande passo avanti e perciò possiamo pubblicare una prova completa del Titania, coincidente con l’inizio della più grande mostra di apparecchiature audio in Europa.

FezzAudioTitania-01w

Progetto e funzionalità

Dato che il nostro ufficio editoriale ha ricevuto il prima unità prodotta del Titania, che verosimilmente   costituiva un esemplare di pre-produzione, il produttore ci ha informato che alcuni dettagli del design sarebbero stati soggetti a modifiche, in quanto non  ancora definitivi. Ma quando abbiamo estratto l’amplificatore dall’imballo, abbiamo avuto un’impressione completamente diversa. Non solo questo dispositivo ha un aspetto grandioso, ma dall’inizio ci ha permesso di percepire che abbiamo a che fare con un prodotto in cui i progettisti fanno realmente attenzione ai dettagli. Un telaio robusto, verniciato perfettamente, spesse piastre d’acciaio perfettamente allineate, piedini rifiniti, manopole e connettori – in tutto ha l’aspetto di un amplificatore valvolare di alta classe. Come potete ben sapere, un buon amplificatore a tubi di classe dovrebbe anche avere un peso considerevole e il Titania non fa eccezione. Il centro di gravità è ovviamente leggermente spostato verso la vicinanza dei trasformatori, ma non in misura tale da avere l’impressione che nelle nostre mani non stiamo tenendo quasi niente di più. In altre parole, l’amplificatore non tende a cadere all’indietro quando si tenta di sollevarlo. Puoi distintamente sentire che il telaio non è fatto di polistirolo. Titania è costruito come un mezzo blindato e nonostante ciò si presenta sempre con eleganza quando venga mostrato su di un mobile in stile così come in cima al vostro mobile porta-elettroniche. Oltre alla robustezza strutturale, è evidente la cura del produttore per i dettagli, anche quelli su cui una giovane azienda potrebbe ancora presentare qualche incertezza.

Si potrebbe pensare che l’esperienza una società impegnata nella produzione regolare di trasformatori sia una garanzia  di qualità, ma in questi casi rimango sempre cauto e vigile. So già dell’esistenza di alcuni apparecchi in cui i tubi si sono bruciati dopo due ore di utilizzo, a causa del fatto che il progettista non si è occupato della loro corretta ventilazione. Ho anche provato amplificatori in cui l’intera base del telaio si piegava sotto il peso del dispositivo. Ci si creda o no tali “fenomeni” sono prodotti da aziende che operano sul mercato da più anni e con decine di modelli di apparecchi nel loro portafoglio di prodotti. E siccome i loro progettisti si dimenticano che un amplificatore a valvole è un dispositivo pesante e pertanto non può essere supportato da un pezzo di lamiera, come è possibile che una giovane azienda polacca abbia già fatto suoi questi aspetti apparentemente così complicati? Semplice, due caratteristiche sono sufficienti: una costruzione curata nei dettagli e un progetto che si fonda su concetti ottimi e ben collaudati.

Il Titania dà l’impressione di un prodotto che ha lasciato le porte di una fabbrica che è specializzata nella produzione di amplificatori di tubi da molti, molti anni. È un dispositivo la cui costruzione, a parte l’uso di trasformatori toroidali, è assolutamente classica. Si potrebbe definire un’esecuzione da manuale. Sul pannello anteriore abbiamo le due manopole essenziali, usate per la selezione di sorgenti e il controllo del volume. Sul retro – tre ingressi, terminali per altoparlanti e ingresso alimentazione con un interruttore di rete. I tubi sono situati sulla parte anteriore del telaio con i trasformatori pochi centimetri dietro di loro. L’unica decorazione del pannello anteriore è una piastra metallica con il logo del produttore accuratamente inciso. Inoltre è evidente una simmetria completa, sottolineata dalle coperture triangolari dei trasformatori. L’amplificatore poggia su quattro piedi metallici. Niente oscilla o vibra. La vernice appare molto resistente – si può vedere che i progettisti hanno preso in considerazione sia le alte temperature di funzionamento dell’amplificatore, sia il fatto che la maggioranza di utenti spesso puliranno il telaio con uno straccio da polvere. Può sembrare banale, ma mi sembra che la ricetta del successo di Fezz Audio risieda nella mancanza di sofisticate finiture e decorazioni, che non hanno alcun scopo diverso se non differenziarsi dalla folla. Il Titania non vanta pannelli in legno esotico, né cattura l’occhio con i tubi montati in posizione orizzontale. Non ci sono altri interruttori o circuiti mirati a modificare il suono. Sia dall’esterno, sia dall’interno, è un concetto di amplificazione purista. I protagonisti sono i tubi di vuoto stessi, e forse i trasformatori. Tutto il resto è progettato a regola d’arte. Questo è davvero apprezzabile.

La messa in funzione del Titania è del tutto intuitiva. Dopo aver posizionato l’amplificatore su un tavolo, è possibile procedere immediatamente all’installazione dei tubi di vuoto. Il produttore li fornisce in scatole imballate, numerate da ‘1’ a ‘6’, secondo le posizioni dei tubi sul pannello superiore dell’amplificatore. Basta inserire i tubi da sinistra a destra. Naturalmente, a questo scopo è consigliabile utilizzare guanti di cotone o almeno un panno morbido e pulito in modo da non lasciare macchie di sporco sul vetro. Dopo aver effettuato le necessarie connessioni, possiamo immediatamente iniziare a suonare e non siamo troppo limitati nella nostra scelta di possibili altoparlanti. Con una potenza di 45 watt per canale, e con i tubi KT88, si può fare molto. Il produttore ci fornisce un amplificatore che viene tagliato, misurato e pronto per suonare, ma se dopo qualche tempo i parametri di corrente quiescenti dei tubi di potenza cominciano a divergere, un caso comune e un fenomeno naturale per i tubi a vuoto , disponiamo di un set di punti di prova e di potenziometri che consentono di ridurre le condizioni di lavoro dei tubi dei canali sinistro e destro (Ndt. il modello attuale dispone di Bias automatico di serie incluso nel prezzo). La procedura per l’impostazione dei valori di polarizzazione è descritta nel manuale d’uso dell’amplificatore. Il manuale appare in tutto  professionale. Allo stesso modo come l’amplificatore Silver Luna più economico, il Titania sarà reso disponibile in una scelta di diversi schemi di colore. Mi piace veramente la versione con la base bianca o rossa, ma probabilmente non esaurisce la gamma di possibili possibilità di configurazione. Se avete visto le foto delle sessioni fotografiche organizzate dal produttore, sono sicuro che già saprete che il Titania sta benissimo in qualsiasi tipo di arredamento.

Ho la sensazione che il progetto stesso dell’amplificatore, così come di tutte le altre parti accessorie, provenga dalla mano di un uomo che si preoccupa del prodotto nelle varie fasi della sua vita, non escludendo gli accorgimenti che ne impongano il corretto uso dai clienti. L’amplificatore, fornito per i nostri test, è stato addirittura equipaggiato con sigilli di fabbrica e, prima dell’inizio della prova, ho scambiato almeno una dozzina di email con il progettista, per non parlare dei messaggi sul cellulare di notte… a Mezzanotte. Potete quindi immaginare l’entità della cura associata a questo prodotto. Inoltre, tengo anche conto del fatto che si tratta di un’unità di pre-produzione e che le unità di produzione reali saranno anche un po’ meglio.

Qualche difetto? Non ne ho trovati di certo nell’ ambito  della costruzione, ma potrei avere qualche pensiero relativo a certi problemi di praticità. Come il Silver Luna, quest’ultimo amplificatore integrato Fezz Audio non dispone di telecomando o di copertura per le valvole (Ndt. Ora entrambi disponibili). Con la mancanza di telecomando, come audiofilo, potrei capire e conviverci. In definitiva, vale la pena spostarsi di tanto in tanto dal divano e godere del contatto fisico con un dispositivo così bello. Ma la mancanza di coperture dei tubi può fare sì che questo amplificatore non venga preso in considerazione da qualche potenziale cliente. Appassionati che in una casa oltre che di altoparlanti e cavi sono anche dotati di una moglie, alcuni bambini, un cane, un gatto, un criceto o animali simili. Forse il tube cover sarà presto disponibile come opzione, ma per il momento non ho visto niente di simile. Coloro che si innamorano nel suono del Titania dovranno seriamente parlare con gli altri membri della famiglia.

FezzAudioTitania-02w

Suono e Prestazioni

Con gli amplificatori a valvole è come con le… ciambelle. Praticamente tutti le amano, forse non tutti possono permettersi di ingurgitarne in grandi quantità, ma parlando per me stesso, devo ancora incontrare qualcuno, chiunque, che si rifiuterebbe di mangiarne una saporita. Se non mi credi, prendi una scatola piena di ciambelle molto fresche e portale al lavoro  con te e guardale mentre gradualmente scompaiono, anche se apparentemente tutte le signore là fuori seguono diete molto rigide e gli uomini non amano i dolci, uomini che si atteggiano come veri macho, ragazzi che mangiano manzo crudo coi peperoncini piccanti. Non c’è modo. Le ciambelle sempre tendono a scomparire molto rapidamente. In teoria, una buona ciambella è una cosa che potenzialmente chiunque può creare, ma qui cominciano le difficoltà. Anche un apprendista fornaio dovrebbe essere in grado di affrontare il compito. La tecnologia della produzione di ciambelle è stata conosciuta da secoli. La ricetta non cambia ogni dieci anni, e non ci sono aggiornamenti software da scaricare ogni due settimane. Ma non tutte le ciambelle sono uguali. Alcuni le fanno buone e alcuni le fanno cattive.

Molti audiofili ritengono che sia altrettanto facile costruire un amplificatore a valvole. Generalmente sono disponibili schemi, molti dei quali sono stati utilizzati con successo per diversi decenni, anche la disponibilità di componenti non è un problema. Quindi, forse nell’ambito dell’esecuzione e dell’assemblaggio ci sarebbe bisogno di avere una certa sensibilità e finezza e, oltre a quello per avere completo successo basterebbe solo un telaio qualsiasi. Semplice, non è vero? Teoricamente sì, ma nella vita reale può essere diverso. Una attenzione speciale dovrebbe essere dedicata all’ascolto di semplici amplificatori a valvole a prezzi ragionevoli. Alcuni di questi prodotti sono prodotti dalla gente che ama le ciambelle, che pensano che sia facile farle, e che, allo stesso modo, chiunque ami gli amplificatori a tubi, quindi sia impossibile incontrare un cliente insoddisfatto. Ma gli amplificatori a valvole sono davvero diversi. In questa fascia di prezzo, la maggior parte di loro presenta la musica in un modo specifico o nell’altro. In larga misura, ciò dipende dal tipo di tubi di potenza utilizzati, ma ridurre il tutto a una selezione di valvole è una semplificazione troppo grossolana. Quindi, è lecito chiedersi: “Come in riconosco una ciambella veramente ben fatta?” . Voglio dire, ehm, amplificatore a tubi.

La mia risposta è semplice. Quando lo ascolti per la prima volta, devi capire che si tratta di un amplificatore a tubi, ma per i primi istanti non dovresti esserne completamente convinto.

Perché è così? Poiché molti dei produttori di tali amplificatori con un budget ridotto esagerano in un certo tipo di set up in modo da rivelare istantaneamente un certo carattere romantico tipico dei tubi di vetro. Se entro due o tre minuti di ascolto sentiamo un forte calore al suono, allora quasi certamente dopo quindici minuti cominceremo ad annoiarci.

La situazione ideale sarebbe che una certa quantità di dolcezza e vivacità organica dei toni del midrange, nonché un delicato addolcimento della banda ad alta frequenza, rivelassero alcune caratteristiche tipiche di un progetto a valvole, ma in genere la “temperatura” della presentazione complessiva dovrebbe tendere al caldo solo leggermente, con un equilibrio tonale che rimanga intatto, mentre nessun altro attributo della presentazione, come la dinamica o la trasparenza, dovrebbe indicare che si tratti di tubi.

Quindi qui siamo venuti al centro della questione, perché questo è proprio il tipo di presentazione che viene data dal Titania. Beh, OK, non l’ho ascoltato con la benda, né sono stato separato dall’apparecchiatura da una tenda nera. Infatti, conoscevo a priori l’oggetto con cui avrei avuto a che fare, ma fin dall’inizio, dopo i primi passaggi musicali, ho già iniziato a chiedermi in quale misura questo nuovo amplificatore Fezz Audio sia un tipico amplificatore valvolare, piuttosto che non possegga quelle virtù sonore che sono tipiche di un buon amplificatore a transistor. O forse ancora qualcosa di diverso – ad un amplificatore che unisce entrambi questi due disparati mondi. Certamente i tubi si sentono particolarmente sui medi, gamma che era ben compattata e riscaldata, ma fortunatamente molto delicata, senza alcuna esagerazione. Una gamma alta perlata e nobile, con le sibilanti che si dissolvono nell’aria tra gli altoparlanti, mi ricorda a sua volta la caratteristica valvolare, ma, a parte queste caratteristiche sarei nel dubbio. Per essere chiaro – per me il Titania ha esattamente la quantità di ‘caratteristiche valvolari’ necessarie, senza esagerare sotto altri aspetti. Suona come un buon amplificatore neutro e non cede assolutamente in tema di potenza pura o risoluzione.

sound-perfo

Uno dei più grandi pregi di questo amplificatore è l’equilibrio complessivo tra le sottogamme, reso evidente anche della qualità e della quantità di basso disponibile. Se a qualcuno mancasse un po’ di un basso dal modello Silver Luna, e ho sentito già un certo numero di simili commenti da qualche parte, il Titania non darà la possibilità del minimo accenno di insoddisfazione. Il basso, presentato da questo amplificatore polacco, è sufficientemente potente e profondo, ma allo stesso tempo elastico e controllato. La natura valvolare del Titania viene qui rivelata piacevolmente e riempie la scena con una certa “polpa” , ma non assolutamente senza portare ad un rallentamento della presentazione.

Non mi credi? Neanch’io, infatti ho suonato una graduale sequenza di materiale musicale sempre più agguerrito e impetuoso, cercando di cogliere  uno sbilanciamento, un’indecisione del Titania che facesse vacillare la forza della gamma bassa, ma non sono riuscito. Okay, in effetti, questo non è un amplificatore che sfodera un basso violento da calcio nello stomaco , ma penso che i progettisti siano riusciti a raggiungere un compromesso quasi perfetto tra la profondità e la velocità. Una sorta di effetto collaterale risultante da questo crash test è stato una verifica della dinamica di questo Fezz Audio. Ciò che ho constatato è che i suoi sani 45 watt di potenza possono davvero scuotere alcuni altoparlanti e non è necessario utilizzare altoparlanti ad alta efficienza, ad esempio oltre i 90 dB, per rendersene conto. Durante la prova, abbiamo utilizzato due modelli di altoparlanti Pylon Audio, Sapphire e Diamond SLE 31 25, oltre a diversi altoparlanti, di cui i più difficili da controllare erano probabilmente le Albedo HL 2.2.

Il Titania ha lavorato con tutti molto bene e ha, inoltre, estratto da tutti gli altoparlanti il cento per cento della loro natura, aggiungendo solo un po’ di una propria piacevole e fresca ricchezza di dettagli nel registro alto. Questo amplificatore non ha bisogno di un complicato setup, quindi la scelta degli altoparlanti appropriati non si trasformerà in un incubo, ma piuttosto un altro piacere di sorta. Con una potenza così versatile, abbiamo la libertà di andare in quasi tutte le direzioni possibili e la scelta degli altoparlanti, delle sorgenti o dei cablaggi non si dovrà basare su ascolti di trenta configurazioni ,delle quali cinque suoneranno tragicamente, altre venti mediocri, e le ultime cinque del lotto siano adatte. In questo caso saremmo fortunati se una di queste cinque coppie su trenta ci potesse piacere. Al contrario, qui abbiamo a che fare con la situazione opposta. Nella maggior parte dei casi siamo in grado di offrireci una bella presentazione, dopo alcuni test di ascolto di alcune coppie di altoparlanti, sarà certamente possibile raggiungere l’obiettivo.

Le mie impressioni, dopo pochi giorni di ascolto, possono essere sintetizzate come segue: un amplificatore molto buono e versatile, con un’aggiunta perfettamente equilibrata di suono valvolare e con un suo carattere.

Soprattutto, sono rimasto impressionato dalla sua dinamica e trasparenza, così come con il deciso e potente basso. La sensazione di ambienza e l’ estremo alto nobilmente rifinito me li aspettavo già, quindi non c’è stata nessuna sorpresa. Il più grande vantaggio del Titania, tuttavia, non può essere né il basso, né l’ambienza né il perfetto equilibrio tra le diverse parti della banda audio.

A mio parere, il vantaggio di questo amplificatore rispetto a prodotti simili con un prezzo simile è un’assenza quasi totale di limitazioni imposte sulle apparecchiature connesse, nonché sul tipo di musica che viene riprodotta.

A un certo punto, ho anche cercato di torturare volontariamente questo amplificatore. Lo ho messo alla prova come non avrei fatto neppure con un amplificatore a transistor, ma questo è un duro. Semplicemente non voleva rinunciare. Gradualmente ho collegato altoparlanti sempre più esigenti e difficili da controllare . Ho gradualmente alzato il volume, passato contenuti musicali sempre più difficili … E niente. Non c’erano né bassi sciolti, fiacchi, né sovraccarico, nemmeno segni di clipping o di compressione del suono. Pensate ancora che gli amplificatori a valvole non siano adatti per ascoltare Heavy Metal? Se è così, allora ripensateci gentilmente su e riflettete sul motivo per cui quasi tutti i chitarristi amano gli amplificatori a valvole per la chitarra. Con un buon amplificatore, puoi davvero scuotere i muri e ascoltare la musica come suona per davvero. Non solo forte e veloce, ma anche con la giusta densità, la saturazione e la ricchezza dei contrasti. Hai pensato che le valvole non siano adatte per suoni elettronici più “densi”? Bene… inutile scrivere altro. Basta ascoltare il Titania, per scoprire che un amplificatore a valvole non deve essere solo un bel giocattolo per ascoltare tranquillamente il jazz, usando bizzarri altoparlanti ad alta efficienza. Con questo nuovo amplificatore integrato Fezz Audio puoi fare tutto quello che normalmente fai con un amplificatore a transistor di un prezzo simile, ma la differenza è che qui riceverai una qualità sonora che può essere chiamata senza esagerare magica.

FezzAudioTitania-03w

Qualità costruttiva e parametri tecnici

Fezz Audio Titania è un amplificatore integrato basato su tubi a vuoto, costruito con componenti di alta qualità e trasformatori costruiti dallo stesso produttore. Proprio come il primo modello offerto dalla società polacca, il Titania è un progetto purista progettato con l’ascolto stereo in mente, un ascolto di medio-alto livello. Il nome suggerisce che abbiamo a che fare con un amplificatore in grado di controllare altoparlanti anche difficili e, infatti, i 45 watt di potenza da quattro tubi KT88 in configurazione push-pull, sono un ottimo risultato. Oltre al KT88, il sistema è dotato anche di due doppi triodi 12AX7, usati nel preamplificatore e come unità driver. La progettazione dell’amplificatore è stata sviluppata nel laboratorio Fezz Audio da un gruppo di ingegneri con più anni di esperienza nella progettazione e nel miglioramento dei sistemi audio professionali a valvole. Questo nuovo amplificatore utilizza condensatori di alta qualità Nichicon Fine Gold, condensatori Vishay ad alta tensione e condensatori di accoppiamento WIMA. I trasformatori di alimentazione e di uscita audio sono stati forniti dalla società madre di Fezz Audio –  Toroidy.pl. Essi sono costruiti secondo i parametri della serie “Supreme” e realizzati appositamente per le esigenze del Titania. Grazie ad una tecnologia ottimizzata, relativa alla tecnica di avvolgimento e alla scelta dei nuclei di alta qualità, l’azienda dichiara una larghezza di banda eccezionale per questa categoria di apparecchiature, estesa oltre i 100 kHz in gamma alta. assolutamente da notare notare la bassa distorsione, meno dello 0,2% THD. Tale valore di distorsione è quello dichiarato dal produttore per i tubi di potenza. In questo caso, Electro Harmonix. Questo permette di concludere che la distorsione introdotta dal circuito elettronico sia quasi pari allo zero. L’alimentatore utilizza condensatori con una capacità totale di 770 uF che assicura un’eccellente disponibilità di energia all’interno del sistema. I trasformatori toroidali come quelli utilizzati nello stadio di uscita dell’amplificatore sono un prodotto a cui la società polacca ha dedicato una straordinaria quantità di tempo e di sforzo. La costruzione di sistemi di prova dedicati, adatti per vari tipi di tipi di tubi, è stato un compito noioso e di lunga durata. Lo sviluppo è durato quasi 12 mesi. Durante questo periodo sono stati creati un centinaio circa di prototipi di trasformatori. Questi hanno permesso di ottenere una vasta base di conoscenze per quanto riguarda il funzionamento dei toroidali come trasformatori d’uscita. Gli studi hanno dimostrato che l’uso di nuclei toroidali porta alcuni vantaggi molto interessanti rispetto a un nucleo comune E-I. Un trasformatore di uscita toroidale strutturalmente ottimizzato mostra, soprattutto, un eccellente grado di accoppiamento reciproco tra gli avvolgimenti primari e secondari. Queste caratteristiche ci permettono valori estremamente bassi di induttanza dispersa. In combinazione con un valore molto elevato di induttanza dell’avvolgimento primario è possibile raggiungere fattori di merito Q estremamente elevati, praticamente irraggiungibili per un trasformatore con tecnologia tradizionale.

FezzAudioTitania-04w

Configurazione di sistema

Pylon Audio Sapphire 31 SLE, Audiovector Ki3 Super, Pylon Audio Diamond 25, Chartwell LS3/5, Albedo HL 2.2, T+A E-series Music Player Balanced, Cardas Clear Reflection, Equilibrium Tune 33 Light, Enerr Tablette 6S, Enerr Symbol Hybrid Solid Tech Radius Duo 3.

Conclusioni

Tutti amano il suono “audiophile” degli amplificatori a valvole, ma purtroppo non tutti li amano abbastanza per avere un valvolare in casa loro. Sulla strada per raggiungere la realizzazione musicale si devono affrontare numerosi ostacoli di natura pratica, come la protezione dell’amplificatore dagli abitanti di casa e viceversa, i controlli periodici delle correnti di bias e possibili sostituzioni dei tubi di potenza, la necessità di garantire un adeguato livello di ventilazione e infine il prezzo elevato di tali apparecchi. Sono convinto comunqe che molti amanti della musica possano facilmente superare queste difficoltà e che il problema reale sia altrove. La maggioranza di tali amplificatori commercialmente disponibili sono costruzioni intrinsecamente “capricciose” per loro natura, difficili da configurare e richiedono l’installazione di un intero sistema audio adatto ad ospitarli – sia in termini di altoparlanti, sia degli altri elementi sul percorso del segnale. E anche se riusciamo in questo, spesso si scopre che in ultima analisi il nostro sistema può essere utile solo ad ascoltare musica classica e jazz.

Al contrario, Fezz Audio ci offre un amplificatore che non causa problemi né di natura hardware, né del repertorio scelto. È possibile collegarlo a praticamente qualsiasi altoparlante, e c’è molto poco probabilità che non gli piacerà. E ti puoi godere un livello simile di libertà in termini di scelta del genere musicale. Che si tratti di  jazz, come Metal, o addirittura trip-hop. Il Titania non ha problemi con materiale forte e denso: non ne viene soffocato, ma al contrario, si solleva a livelli ancora più alti, presentando un suono naturale, equilibrato e dotato di una giusta dose di calore musicale . In termini di dinamica, chiarezza e scena acustica, l’amplificatore polacco non ha complessi di inferiorità nei confronti di colleghi a transistor di un prezzo simile.

Sembra proprio che dopo la calda accoglienza ricevuta dal modello Silver Luna, il Titania potrà risultare un successo ancora più grande. È un “Motore” robusto e ben costruito, che per molti appassionati potrà essere una scelta definitiva.

Dati tecnici

Potenza di uscita: 2 x 45 W
Tipo di sistema: Push-Pull, classe AB1
Impedenza di uscita: 4/8 Ω
Ingressi: 3 x RCA
THD: <0,2%
Risposta in frequenza: 18 Hz – 103 kHz (-3dB)
Consumo di energia: 180 W
Fusibile: 3,15 A T
Dimensioni (H / L / D): 17,5 / 42/41 cm
Peso: 17,5 kg
Prezzo base: € 1950
Produttore: Fezz Audio

editorsrating

Leave a Reply