Recensione Silver Luna Prestige FEZZ Audio in Italiano!

"Ecco perché dico semplicemente che sono impressionato dal Silver Luna Prestige. A mio parere è un amplificatore fantastico."

Recensione Silver Luna Prestige FEZZ Audio in Italiano!

Buongiorno Carissimi!

Questo post è un po’ particolare: di seguito vi riporto pari pari una recensione del Silver Luna Prestige di FEZZ Audio apparsa sul Magazine HIFI Knights a firma di Marek Dyba. L’originale è in Inglese (ovviamente…), ma per favorire la lettura di noi mediterranei italioti ho pensato di preparare una traduzione più letterale possibile dell’originale. Ho voluto utilizzare Google Translate intervenendo solo in caso di evidenti strafalcioni per rendere il lavoro più rispettoso e obiettivo possibile. Vi ricordo che tutto il materiale della recensione è tratto dal sito www.hifiknights.com che vi consiglio di visitare e tutti i crediti vanno all’autore.

Buona Lettura!

hfknights

Silver Luna Prestige by Fezz Audio

by Marek Dyba / October 9, 2016

In un momento in cui le apparecchiature audio sono entrate nella categoria di prodotti di lusso e i loro prezzi sono aumentati, è ancora, per fortuna, possibile trovare delle gemme vere e ragionevoli per le persone “normali”. Non molto tempo fa apparve sul mercato un bel prodotto ben fatto, uno fabbricato in Europa e messo a disposizione per un prezzo “ridicolmente basso” rispetto ai prezzi dei concorrenti. Sto parlando dell’amplificatore polacco del marchio Fezz Audio, uno che è apparso “fuori dal nulla” alla fine dello scorso anno e ha fatto un sacco di rumore sul mercato. Questa volta abbiamo ricevuto la nuova versione aggiornata di questo amplificatore denominato Silver Luna Prestige. Senza alcun ulteriore indugio mi permetto di presentare una recensione “WORLD PREMIERE” di questo dispositivo.

introduzione

Durante l’Audio Video Show dello scorso anno a Varsavia, in una stanza, si potevano vedere spesso la stessa scena: persone davanti all’amplificatore Fezz Audio Silver Luna, che si grattavano la testa e discutevano su come fosse possibile che un amplificatore con tali caratteristiche costasse appena 4.000PLN (~ <999 USD). Sì, mi rendo conto che per le persone che non conoscono la realtà del mercato audio, questa somma potrebbe sembrare non così piccola, ma basta guardarsi attorno, controllare i prezzi delle apparecchiature audio disponibili sul mercato, per capire che questa è una vera rarità. L’acquisto di un amplificatore di tubi prodotto in Europa per questo tipo di prezzo è quasi impossibile. Inoltre, come succede durante gli show, essendo l’amplificatore ascoltato al di là delle condizioni ottimali di una sala espositiva, l’incredulità è cresciuta. Tra i commenti che mi è capitato di ascoltare, ci sono state frasi come: “Questo è certamente fatto in Cina …” o “stanno usando il dumping per farsi strada nel mercato”. I rappresentanti della società hanno pazientemente spiegato che questo amplificatore è stato creato in Polonia e che non avevano intenzione di cambiare i prezzi nel prossimo futuro. Per quanto ne capisco, il prezzo di 3,999 PLN è ancora valido e ancora valido ancora oggi (ndt. 2016) ,il  che fornisce la risposta al secondo dei suddetti dubbi. Per quanto riguarda il motivo per cui tale prezzo è possibile, almeno in una certa misura potrebbe essere spiegato dal fatto che ci sono delle persone dietro il marchio. È infatti una società ben nota, in Polonia e in più paesi di tutto il mondo, chiamata Toroidy, azienda diretta dalla famiglia Lachowski, dal padre Lech e da due suoi figli, Matthias (Maciej) e Thomas (Tomek). Come suggerisce il nome, sono produttori di trasformatori toroidali. Sono di loro produzione i trasformatori di potenza e, da molto tempo, i loro trasformatori di uscita (anche essi toroidali!) Che sono ben conosciuti e rispettati tra gli appassionati di fai da te e parecchie famose aziende audio. Questi possono essere trovati all’interno di prodotti di aziende come Baltlab, Lampizator, Ancient Audio, Amare Musica o addirittura Mytek, sia in apparecchi a prezzi contenuti che in quelli di fascia alta.

Fezz18

La società produce anche cabinet per apparecchiature audio e, inoltre, ha un proprio reparto di verniciatura. Quindi penso che la nascita di apparecchi che usano i propri componenti – trasformatori e contenitori – che hanno dimostrato la loro classe quando utilizzati in prodotti di altre marche – fosse solo una questione di tempo (credo che si trattasse solo di trovare il tempo da parte dei Lachowski per affrontare questo argomento). Per coloro che hanno la minima esperienza con i dispositivi a vuoto, è inutile spiegare quanto importanza abbia il trasformatore di uscita nell’ottenere un suono di alta qualità. Non è senza motivo che molte primare aziende a livello mondiale avvolgano autonomamente i propri trasformatori tramite professionisti specializzati, pur con costi significativi. Ma Fezz Audio non ha bisogno di acquistare da terzi i propri trasformatori, e l’idea di costruire i propri amplificatori si è sviluppata in un momento in cui il portafoglio prodotti è stato esteso da una serie di trasformatori di uscita molto particolari: quelli basati su nuclei toroidali. La loro produzione è estremamente difficile, quindi, nonostante i vantaggi che essi offrono sui tradizionali trasformatori, come una larghezza di banda molto più ampia, sono generalmente molto raramente utilizzati. I Lachowski hanno deciso di dimostrare che un polacco può farlo, perciò studiarono profondamente la materia e inventarono un metodo per produrre correttamente tali trasformatori di uscita, per ogni tipo di tubo a vuoto. Da allora, è stato solo un piccolo passo verso la loro applicazione pratica. Tanto più che non avevano bisogno di acquistare telai da altre aziende, e inoltre avrebbero potuto permettersi di offrire interessanti variazioni di colore, senza incorrere in costi di produzione più elevati. Come volevasi dimostrare (quod erat demonstandum, ed.). Ecco la risposta alla domanda, come è possibile che con la produzione situata in Polonia, si possa offrire un prezzo così attraente. Sui componentii essenziali dell’amplificatore (o almeno su alcuni di essi) non devono pagare fornitori esterni. E il produttore ha evitato la tentazione di aggiungere un enorme ricarico al prezzo di vendita, come spesso avviene in questo mercato.

Fezz25-820x547
Nell’arco di poco meno di un anno (cioè dal lancio del primo amplificatore nel novembre del 2015) il portafoglio prodotti della società è cresciuto da uno a quattro modelli di amplificatori a tubo. Inoltre, una nuova aggiunta alla loro offerta di prodotti sono i cavi di segnale. La nostra rivista ha ora ricevuto un nuovo modello, che è una versione migliorata o prestigiosa dell’originale Silver Luna, dunque chiamata Silver Luna Prestige. In molti modi, questo amplificatore è simile, o addirittura identico a quello precedente, ma sono state introdotte alcune importanti modifiche, in modo che lo rendano effettivamente in un dispositivo diverso, soprattutto dal punto di vista di un utente esigente.

Fezz12

Progetto

Silver Luna Prestige è un amplificatore a valvole integrato con uscita da 35 W per canale. Per quanto riguarda i tubi di potenza, vengono utilizzati quattro popolari pentodi EL34, che funzionano in modalità push-pull in Classe AB1. Rispetto al modello iniziale questa versione introduce alcuni cambiamenti abbastanza significativi. Innanzitutto, come tubo driver, è possibile utilizzare in modo intercambiabile l’ECC83 (12AX7) o il 6n2p. Quelli di voi che hanno avuto la minima opportunità di giocare con i tubi sono probabilmente già consapevoli della scala dell’impatto che i piccoli tubi del segnale possono avere sul suono di un amplificatore a valvole. Direi anche che la loro influenza è spesso più significativa di quella dei tubi di uscita, anche se sono questi ultimi che godono di una stima più elevata. Fornire all’utente una scelta significa che adesso questo può influenzare (in certa misura, ovviamente) l’impronta sonica dell’amplificatore. Il cliente riceve una coppia di ciascuno dei due tipi di tubi di segnale che possono essere utilizzati in modo intercambiabile. Avvertenza: si deve tenere presente che la sostituzione di un tipo con l’altro deve essere eseguito con l’amplificatore completamente spento e dopo aver selezionato il tipo di tubo dall’apposito commutatore. La seconda differenza è supportata da un altro interruttore. È possibile selezionare la modalità di funzionamento dei tubi di uscita. Possono lavorare in una modalità pentode o tetrode. Il passaggio tra le modalità per EL34 può essere eseguito anche durante l’ascolto della musica, quindi è facile scegliere l’impostazione giusta in base alle preferenze individuali, all’umore o al genere musicale. Naturalmente puoi lasciare entrambi gli interruttori da soli e non toccarli mai. Ma allora forse sarebbe meglio scegliere la versione originale della Silver Luna, risparmiando così pochi zloty (ndt. la versione 2015 non è attualmente più disponibile). Accanto ai tubi ci sono piccoli fori nell’alloggiamento, dove si trovano punti di misura e piccoli potenziometri. Ciò consente la misurazione della corrente di polarizzazione dei tubi e, se necessario, la sua rettifica. Facoltativamente, è possibile ordinare l’amplificatore con un sistema di auto-bias, a un costo aggiuntivo (ndt. nel modello attuale il circuito di polarizzazione automatica è fornito di serie ed incluso nel prezzo, di conseguenza questa taratura non è più necessaria).

Fezz21
L’amplificatore è relativamente piccolo e non è molto pesante. L’alloggiamento metallico, rettangolare è molto pulito, nessuna lamentela sollevata per quanto riguarda la qualità di costruzione e finitura o la robustezza. L’unità di prova che abbiamo ottenuto era rossa con coperture in nero e d aveva veramente un ottimo aspetto! Il WAF è davvero alto (la mia metà migliore è molto esigente rispetto all’audio e ha molto apprezzato il dispositivo). La parte anteriore è dotata di due manopole in alluminio – un selettore di ingresso e un controllo del volume. Inoltre c’è una grande targa con il logo aziendale. Tutti e tre insieme conferiscono al dispositivo un tocco di carattere vintage – dopo tutto, è un amplificatore a tubo. Nella parte posteriore della superficie superiore dell’involucro si trova una grande copertura nera rettangolare che nasconde i trasformatori di uscita. Di fronte a questo, c’è una copertura circolare nera centrale, che nasconde il trasformatore di alimentazione. I tubi sono disposti in un semicerchio attorno alla parte anteriore e ai lati di quest’ultimo elemento. Visivamente, l’impressione è molto buona. Sul retro si trovano tre set di prese placcate in oro RCA (ingressi di linea) e terminali per altoparlanti (set separati per altoparlanti da 8 e 4 Ω), una presa elettrica IEC e un interruttore di rete per il dispositivo. L’unità poggia su quattro piedini in metallo solido con inserti in gomma (a mia impressione), che servono a smorzare le vibrazioni. Gli interni dell’amplificatore sono disposti e montati su piccoli circuiti stampati, uno per ogni canale. Il dispositivo utilizza un alimentatore a stato solido. Il Silver Luna Prestige, proprio come il suo predecessore maggiore, non è dotato di un telecomando come standard, ma tale opzione è resa disponibile su ordine speciale.

Fezz08

Il ragazzi di Fezz Audio Fezz offrono ai clienti una serie di opzioni a pagamento (ndt. alcune ormai passate di serie) . Ma prima che qualcuno si arrabbi, si prega di notare che non tutti vogliono questi elementi, mentre se fossero inseriti come standard, tutti avrebbero dovuto pagare per loro, pertanto l’amplificatore costerebbe di più. Si possono aggiungere al proprio amplificatore: il telecomando, una gabbia di copertura per i tubi, un ingresso HT (che consente l’integrazione con i sistemi home theater) e, infine, una polarizzazione automatica, ma solo se ne hai bisogno. Se non lo fai, ti consente di risparmiare denaro (ndt. quest’ultima è ora di serie senza sovrapprezzi).

Fezz07

Suono

Da quando ho iniziato a giocare con l’audio (in altre parole da quando ho potuto permettermi il mio primo, proprio sistema decente) ho avuto un istinto per fare le scelte giuste. Certo, ho sempre cercato di ascoltare ogni dispositivo a casa prima di acquistarlo, ma ci sono state situazioni in cui tale opzione, nonostante i migliori sforzi, semplicemente non esisteva. Anche allora, non ho commesso alcun errore grossolano. Ora la situazione non era diversa dovendo provare il Silver Luna Prestige. In pratica, una volta ricevuto questo amplificatore, solo per iniziare ad ascoltarlo si devono fare alcune scelte più o meno consapevoli. Devi decidere il tipo di tubi driver (inizialmente, ho scelto il 12AX7) e la modalità di funzionamento dei tubi di uscita (all’inizio sono andato per l’opzione tetrode). Ho collegato l’amplificatore agli altoparlanti DeVore Fidelity Orangutan 93, facile da pilotare, americani, dei diffusori dedicati a tubi a bassa potenza, mentre la sorgente utilizzata era il giradischi JSikora, il convertitore D / A Big7 Lampizator e il lettore CD Hegel Mohican.

Fezz01

Per cominciare, il vassoio è stato caricato con uno dei tanti dischi, alla cui creazione (cioè la pubblicazione) ha partecipato al sig. Kazuo Kiuchi (Harmonix, Reimyo e così via) – i “master Blues” su XRCD. E quindi? Beh, perdonate il mio francesismo, ma la mia mascella cadde al suolo in pochi secondi. Ecco il tubo EL34, tipicamente associato a un suono caldo, fuzzy, non molto veloce e morbido, che sembrava completamente diverso da quello stereotipo. Sembrava vivo, energico, con un basso controllato e puntuale, con grandi chitarre elettriche e con voci pulite, seppure saturate e emozionali. Nessun suono “caldo, lento o molle”. OK, forse non era in realtà una grande sorpresa, perchè, nonostante non avessi mai avuto l’opportunità di ascoltare l’originale Silver Luna nel mio sistema, avevo già familiarità con le opinioni di persone che lo descrivevano semplicemente come “per nulla tube-ish”, nel miglior senso della parola.

Fezz05

Ok, ho pensato, così sembra grande, ma cosa succede se uso quel piccolo interruttore a pulsante e cambio la modalità di funzionamento da tetrode a pentode , durante la riproduzione? Così  vado là, sposto l’interruttore e la prima impressione mi ha colpito prima ancora di essere riuscito a tornare indietro alla mia sedia. La musica ha rallentato leggermente, arrotondandosi un po ‘, e invece di sottolineare l’impatto e il rigore, ora era diventata intensamente rilassante. Questo potrebbe essere un altro modo per ascoltare il blues. Non necessariamente un modo peggiore. Solo diverso. Uno che può essere ancora migliore quando sei stressato dopo una dura giornata e vuoi semplicemente rilassarti con la musica, e spesso si sceglie il blues per fare proprio questo. Ho girato l’interruttore e lì ho nuovamente goduto il divertimento stimolante, incoraggiante, battendo il ritmo, dondolando la testa e così via. Un altro scatto … e preso un bicchiere di vino rosso meraviglioso, sono caduto più in profondità sulla mia sedia, ho chiuso gli occhi e sono volato nel mondo della bella musica. Sarebbe perfetto se solo non dovessi alzarmi per cambiare dischi e far scorrere quel commutatore …

Fezz27

Infine ho deciso di provare un altro genere musicale – per cominciare ho suonato un album del trio jazz acustico di Michael Wroblewski. Ho lasciato, per il momento, la sperimentazione con la modalità di funzionamento del tubo di potenza e ho appena ascoltato come il Silver Luna Prestige riproduce così una musica acustica ben registrata. E ancora una volta ero molto sorpreso. Infatti, la versione Prestige è già più costosa di quella originale, ma è ancora un amplificatore relativamente poco costoso. Devo ammettere onestamente che se avessi ascoltato questa presentazione, senza la conoscenza preliminare di quale unità venisse usata, avrei pensato che si trattasse di un amplificatore molto più costoso. Ok, questo amplificatore Silver Luna Prestige è stato testato utilizzando componenti molto più costosi come contorno, ma grazie a questo ero sicuro che non ci fosse niente che limitasse le prestazioni dell’aapparecchio esaminato e che l’unità avesse una giusta possibilità di lavorare al meglio. E queste capacità sono davvero impressionanti, anche dimenticando i criteri di prezzo.

Fezz22

Iniziamo con il soundstage e l’imaging. Abbiamo soltanto un trio, registrato in uno studio, quindi non c’è il problema di ricreare uno spazio di acri. E questo è buono, perché sarebbe un’aggiunta artificiale. Ma ciò che si ottiene sono distanze realistiche tra il pianoforte, il basso e i tamburi. Il basso è di solito sul lato destro, a sinistra – il pianoforte, e come i tamburi … beh, sono semplicemente larghi … ma questo è più di una scelta dell’ingegnere del suono, e non qualcosa imposto dall’amplificatore stesso. Altri strumenti erano adeguati in termini di dimensioni, peso e con posizione costante sul palco. Il disco cattura splendidamente tutti i decadimenti, un sacco di minuscoli dettagli, come le dita che si spostano sulle corde, che il Silver Luna Prestige ha mostrato in grande dettaglio. Nessun accorciamento dei riverberi, nessun arrotondamento degli estremi della fascia superiore o inferiore, solo una presentazione acustica morbida e naturale, senza aggiunta dei tubi. Era impressionante come il sistema creasse l’illusione di comunicare con strumenti veramente grandi che si trovano a soli 2-3 metri da me. Anche i tamburi, nonostante le enormi dimensioni (il batterista avrebbe davvero bisogno di avere braccia molto lunghe per arrivare da destra a sinistra!) È uscito molto bene. I colpi dei tamburi erano rapidi, vigorosi, elastici, e anche i cembali metallici, ben differenziati, sembravano potenti e vibranti. Questa differenziazione molto buona che vale per tutta la gamma di frequenze ha reso il suono così colorato, così interessante, e ha permesso di evitare una certa monotonia spesso associata a amplificatori poco costosi. Il suono era anche magnificamente aperto, si poteva “vedere” l’aria che riempiva gli spazi attorno agli strumenti, l’aria che vibra e porta il suono alle mie orecchie. La texture sonora di ogni strumento è stata percepita come assolutamente naturale, l’intera rappresentazione era liscia e coerente, ma ancora una volta, parlo qui delle caratteristiche naturali della musica acustica e non dell’effetto “tubo” che gli amplificatori valvolari tipicamente imprimono al segnale, che “addolcisce” il suono rendendolo artificialmente più piacevole. volendo essere molto, molto precisi, un accenno di sottile enfasi, impresso dal Silver Luna Prestige potrebbe essere trovato in aree intorno al medio inferiore e il basso superiore. Ma sinceramente, credo che questa sia una caratteristica progettuale intenzionale, mirata alla creazione di momenti di contatto stretto e intimo con la musica e con i musicisti. Certamente non mi dispiace questo tipo di deviazione dalla neutralità assoluta.

Fezz19

Il successivo disco che ho ascoltato era una colonna sonora molto diversa – I Pirati dei Caraibi (Alla fine del mondo, naturalmente di Hans Zimmer). Così, invece di un piccolo trio acustico, ora ho ascoltato la piena forza di un’orchestra sostenuta a momenti dagli strumenti elettronici. C’era una scala diversa, un’intensità diversa e una diversa complessità in questo materiale musicale. E cosa è successo? Fondamentalmente niente, intendo che il Silver Luna Prestige sembrava non esserne impressionato, né affaticato in alcun modo. Gran parte del credito cade anche sugli altoparlanti Orangutan 93 molto facili da pilotare, ma il Prestige ha anche bisogno di fare il proprio lavoro in modo corretto. E lo ha già fatto per la traccia di apertura, dove la voce del ragazzo è accompagnata dalla batteria, un coro e da effetti come il clangore delle catene. Il ragazzo era forse a due metri da me, ho “visto” chiaramente come gonfio di orgoglio mentre stava cantando di sollevare la bandiera dei pirati, nonostante i tamburi gli ricordassero l’imminente esecuzione, e il coro che sembrava minaccioso come se fossero veri pirati (o ladri e mendicanti, se seguite il testo). E quando ho sentito il suono della catena ho sentito un forte disagio, visualizzando le anime sfortunate incatenate con questa,  trascinando pesantemente i piedi …. Sì, è giusto. Così il Silver Luna Prestige mi ha trascinato nell’atmosfera di un film che ho visto qualche anno fa – ha fatto riaffiorare i ricordi di una scena particolare e mi ci ha tirato dentro. Creare un’atmosfera così forte è davvero uno dei pregi di Silver Luna Prestige e, come si è rivelato, ha tutti gli strumenti necessari per portarlo anche in casi in cui c’è bisogno di presentare musica grande, complessa e talvolta molto dinamica.

Fezz24

Non mi sono tenuto troppo a lungo. Ho semplicemente dovuto spostare quell’interruttore, anche ascoltando i pirati. Questa volta, la mia prima impressione mi ha detto che c’era uno spostamento di accento nella presentazione verso l’estremità bassa. La musica ha guadagnato in potenza e ricchezza che è stata evidente soprattutto nei momenti più complessi. Allo stesso tempo, l’estremità inferiore della band ha perso solo un po’ del suo controllo tipico della modalità tetrode. In una parola – un maggiore impatto, ma leggermente meno controllato. Quello spostamento di equilibrio in direzione dei bassi ha anche creato un suono che ora sembra un po ‘più scuro, il midrange superiore e le alte bande non erano così aperte, non più così scintillanti. La voce del ragazzo nel pezzo d’apertura sembrava forse ancora più convincente, ma il coro in qualche modo si è ammorbidito, non sembrava quanto prima un’orda di pirati pericolosi. Per essere chiari, le differenze che ho descritto qui non erano affatto enormi. Quando si sta per mezz’ora ad ascoltare la musica, si dimenticheranno effettivamente certe sottili differenze. Almeno fino a quando non riesco a muovere le dita pruriginose e ri-spostare l’interruttore ancora una volta. Resta tuttavia il fatto che, in caso di musica più dinamica e vivace (supponendo di non volermi addormentare durante l’ascolto) mi sembrava meglio mentre l’amplificatore era in modalità tetrode. Ma poi, se sei seduto con l’atteggiamento di chi vuole rilassarsi dopo una lunga giornata, riposandosi accompagnato da una musica tranquilla, con belle voci (ma preferibilmente femminili) , questa modalità pentode può essere quella che funziona per te meglio. L’intera descrizione di cui sopra si riferisce ad una configurazione con ECC83 (12AX7) come driver. Ma adesso era il momento di controllare definitivamente la seconda opzione.

Fezz02

I raffronti non erano più semplici perché non è possibile sostituire i tubi con l’amplificatore acceso. Bisogna spegnere l’unità, estrarre i tubi (Ouch !! Caldi !!), mettere la seconda coppia, accendere l’amplificatore, dare almeno qualche minuto a riscaldarsi di nuovo e solo iniziare ad ascoltare. Quindi, se decidi di preferire un tipo di driver per la maggior parte della musica, ma scoprirai che l’altra coppia è più adatta a riprodurre la 6a traccia dell’album del 27 di Tom Jones, allora dovrai faticare un po’ per ottenere il meglio da questa traccia particolare. Ma gli amanti della musica reale faranno tutto per ottenere il miglior suono possibile, giusto? Mettendo da parte le barzellette, il fatto è che l’opportunità di modellare il suono in base alle preferenze personali, o addirittura al nostro umore attuale, all’interno di un amplificatore di questo prezzo è una rarità assoluta e un enorme vantaggio del Silver Luna Prestige.

Fezz10

OK. così abbiamo scambiato i tubi driver e stiamo giocando in modalità tetrode. Proprio così, dopo il cambio del tubo, è venuto un disco con la musica della meravigliosa serie Treme – in una parola, l’essenza di New Orleans in tutti i generi, i sapori e le varietà. La musica con 6n2p sembrava più morbida, più eterea. E nel caso di questa particolare musica, questa versione era ancora migliore, semplicemente fantastica. Dal jazz, dal blues e fino all’hip-hop jazz, indipendentemente dal genere della musica, c’erano sempre un sacco di strumenti d’ottone e un sacco di percussioni metalliche. E tutti hanno beneficiato di questa riproduzione un po ‘più leggera, più vivace, a volte anche scintillante. Tutta la presentazione ha anche fatto un passo indietro, quindi, invece di stare proprio di fronte a me era in linea con gli altoparlanti. La musica ora ha leggermente guadagnato sul suo ritmo, e ora è venuta avanti un po’ di più di quell’impressionante esuberanza di New Orleans. Anche con la 12AX7, era già difficile rimanere in silenzio seduto nella poltrona, ma ora la voglia di impegnarsi nella musica, nel divertimento che si svolgeva davanti ai miei occhi era ancora più grande, per non dire irresistibile.

Fezz09

Un ritorno dei dischi ascoltati durante l’utilizzo di tubi ECC83 hanno confermato queste osservazioni. Su quei dischi, dove succedeva molto nella parte superiore della banda audio, dove arrivavano le trombe, i tromboni, o anche il violino, ho preferito la versione più eterea “leggera” della presentazione della 6n2p. Ma nel caso della voce, del pianoforte e del contrabbasso, la ECC83 sembrava un po’ “più in carne” , la musica era più ricca. Per quanto riguarda il contrabbasso, c’era un po’ più di “legno” nel suono con la ECC83, mentre il 6n2p accentuava le corde. Ma anche nell’ambito di questo stesso singolo strumento, non ho sempre avuto una preferenza fissa di un tubo rispetto all’altro. Quando il musicista suonava il basso pizzicando le corde, la 6n2p si presentava più convincente, ma quando invece accentuava maggiormente i riverberi o usava l’arco, la ECC83 era la mia preferita. Con la musica rock, o in caso di colonne sonore di grandi dimensioni o di musica classica, ho preferito la versione con l’ECC83, in ogni caso.

Fezz17

Avete notato che ho omesso un elemento della prova? Nel caso del 6n2p come driver, non ho ancora scritto niente sul confronto tra modi tetrode e pentode. Perché? Beh, perché con l’opzione 6n2p, l’interruttore a scorrimento non ha praticamente alcuna influenza. Il primo giorno ho pensato che fosse una questione di tempo / umore / umidità / pressione / stanchezza o qualsiasi altra cosa, perché tutti gli altri cambiamenti li ho sentiti chiaramente,e anche qui ce ne  dovrebbero essere. Ma il giorno dopo, e poi ancora un altro, nulla è cambiato per me. Non lo so. Forse il mio udito non è così buono, o forse le differenze sono troppo piccole per essere notate, o forse ho apprezzato tanto la riproduzione del Silver Luna Prestige per prestare molta attenzione alle insignificanti deviazioni minori nel suono quando ho cambiato la modalità. Comunque, questo è il motivo per cui questo problema non ha un paragrafo separato dedicato ad esso. Beh, in realtà c’è, ma non ha molto da dire.

Conclusioni

Durante la valutazione di un prodotto, non si può ignorare il suo prezzo. Ecco perché dico semplicemente che sono impressionato dal Silver Luna Prestige. A mio parere è un amplificatore fantastico. Certo, ce ne sono di migliori in giro, ma non a questo livello di prezzo! E non parlo solo dei concorrenti valvolari. Tutto quello che devi fare è scegliere un set di altoparlanti non troppo difficili da pilotare, e questo piccolo amplificatore cancellerà molti concorrenti a stato solido, anche se ti piace il Rock. Eppure qui hai ancora la capacità aggiuntiva di avvicinare la presentazione sonora al tuo gusto, all’umore o al materiale riprodotto. Inoltre, puoi sempre fare tube rolling e la sostituzione di questi tubi non risulterà così terribilmente costosa, come nel caso di alcuni amplificatori a base di triodi. Inoltre le EL34, ECC83 o 6N2P, anche NOS, non sono tra i tubi più costosi e la loro disponibilità è anche abbastanza buona. Infine, metti sul tuo scaffale un dispositivo non troppo grande, grazioso, molto ben fatto e rifinito, uno che i tuoi familiari potranno facilmente accettare. Cosa c’è di più, hai un prodotto polacco (!), Invece di un pari prezzo cinese, e sono sicuro che funzionerà meglio delle varie “trovate” del “Middle Kingdom” (ndt. la cina). L’elenco dei pro è davvero lungo, ma in cima è il fattore più importante, la succosa, colorata e coinvolgente riproduzione, una riproduzione che ha tenuto prigioniero per lunghe ore il qui sottoscritto fan di vari SET “swanky” (Single Ended Tube Amplifiers) con prezzi giganteschi. Se questo non ti convince ad ascoltare questo amplificatore integrato, allora non so cosa altro possa. Un grande applauso per i Lachowski per questo grande prodotto. Non vedo l’ora di poter ascoltare il prossimo prodotto: un amplificatore basato sul mio triodo preferito personale, il 300B. E spero accadrà presto.

Attrezzatura associata:

Fonti digitali: un PC passivo e dedicato con WIN10, Roon, Fidelizer Pro 7.3, scheda USB JPlay con alimentatore a batteria Bakoon, alimentatore lineare Hdplex per PC
Convertitore D / A: LampozatOr BIG7
Fonti analogiche: JSikora Basic con giradischi Schroeder CB e AirTight PC 3 testina, ESE Labs Nibiru e GrandiNote Celio fonostages
Altoparlanti: DeVore Fidelity Orangutan 93
Cavi di segnale: 聖 Hijiri HGP-10R “Million”, LessLoss Anchorwave
Cavo per altoparlanti: LessLoss Anchorwave
Cavi di alimentazione: Signature DFPC di LessLoss, Gigawatt LC-3
Condizionatori di rete: ISOL-8 Substation Integra, Gigawatt PF-2 mk2
Supporti per dispositivi: Base VI nel sistema principale, Rogoz Audio 3RP3-BBS nel sistema analogico
Accessori antivibranti: ROGOZ-AUDIO SMO40 e CPPB16 e Franc Audio Accessori Piattaforme sottili in legno; ROGOZ AUDIO BW40MKII e Franc Audio Accessori Piedino in ceramica

Specifiche (secondo il costruttore)

Tipo: amplificatore stereo a valvole
Max. Potenza di uscita: 2 x 35W
Tipo di circuito: Push-pull Classe AB1
Impedenza di uscita: 4Ω / 8Ω
Ingressi: 3 x RCA
Distorsione armonica THD: <0,5%
Risposta in frequenza: 15Hz-77kHz (-3dB)
Consumo energetico: 150W
Fusibile CA: 3,15A T
Peso netto: 15,3kg
Dimensioni: 400x320x165mm
Tubi: EL34 x 4 (potenza), ECC83 (12AX7) / 6n2p x 2 (preamplificatori e driver di potenza)

Prezzi al dettaglio (in UE aggiornati al listino attuale 13/09/2017)

Silver Luna PRESTIGE: 1700 EUR
Telecomando opzionale: 150 EUR
Copertura opzionale: 150 EUR
HT input: 150 EUR
Modulo di bias automatico: incluso
Produttore: FEZZ AUDIO

Leave a Reply