fbpx

Audio Exklusiv - La Storia

Prima di parlare di apparecchi, tecnologie e prestazioni è fondamentale conoscere un po' della storia più che trentennale di questo marchio...

Audio Exklusiv – La Storia

Per qualcuno il marchio Audio Exklusiv rappresenta una novità.

Non per i più attenti però: la casa tedesca in passato è stata a lungo distribuita in Italia e si è guadagnata a buon diritto l’apprezzamento  dagli appassionati.

Per questo abbiamo deciso di impegnarci perché questo marchio diffuso in tutto il mondo, possa far godere le orecchie (e non solo) degli appassionati italiani.

Prima di parlare di apparecchi, tecnologie e prestazioni però è fondamentale conoscere un po’ della storia più che trentennale di questo marchio.

1979: L’Inizio

Audio Exklusiv è stata fondata il primo Ottobre 1979 da Gerd Pütz. La spinta per la fondazione è stata la sua ambizione per una perfetta riproduzione musicale grazie a tecnologie innovative e soluzioni non convenzionali.

Pütz negli anni ’60 fu apprendista presso presso il famoso Max-Planck-Institut per la ricerca di Düsseldorf, e poi studiò Fisica Tecnica presso il centro di ricerca Jülich. Da sempre appassionato di musica e tecnologia, nei primi anni ’70 si trasferì nella regione del Taunus, dove iniziò a lavorare per la HECO, azienda tedesca produttrice di diffusori nota ancora oggi. Qui divenne capo dello sviluppo e fu responsabile di una serie di innovazioni.

Molto presto presentò al suo datore di lavoro un progetto per un altoparlante elettrostatico. In questo concetto vide il modo migliore per una riproduzione musicale più naturale e realistica, lontana dal suono “boxed” comune ancora ai nostri giorni.

Purtroppo il suo datore di lavoro non apprezzò queste nuove idee e così Gerd Pütz decise di realizzare indipendentemente i suoi progetti, secondo la sua visione e i suoi concetti, nonostante nel frattempo avesse ricevuto interessanti offerte di collaborazione da importanti costruttori come Sony o Wega.

Ma l’unico modo per realizzare le sue idee sarebbe stato fondare la propria azienda.

Nacque così AUDIO EXKLUSIV.

1980: Nascita di una leggenda

tubular bellIn questo anno viene presentata la prima versione di quella che diverrà una leggenda: la TUBULAR BELL.

Delicata, di facile ambientazione, ma con un eccezionale suono da elettrostatico così atipico per un altoparlante dinamico. Caratterizzata anche da un ottimo rapporto prezzo-prestazioni e riproposta in ben tre revisioni, è stata la base per i successi di Audio Exklusiv anche negli anni a seguire.

1981: Der Plattenspieler

Altri prodotti si susseguirono per completar l’offerta del marchio. Nel 1981 nasce “Der Plattenspieler” (che in tedesco significa letteralmente “Il Giradischi”) e diventa immediatamente il giradischi di riferimento della leggendaria rivista Hi End “Das Ohr”.

plattenspieler

1982-1984:  Le P3 elettrostatiche attive.

Già nel 1982 la prima P3 elettrostatica avrebbe potuto essere presentata al pubblico. Alla fine Gerd Pütz era arrivato alla realizzazione del suo sogno. La stampa riconobbe l’enorme pregio di questi pannelli, e gli appassionati ne erano letteralmente entusiasti.
Gli amplificatori del tempo tuttavia tendevano a mostrare grossi limiti nel pilotaggio, di conseguenza venne realizzato un amplificatore dedicato. Insieme con il preamplificatore P2, presentato nel 1984, la combinazione era pressoché imbattibile. Il concetto, di concentrarsi su apparecchi ben concepiti e ingegnerizzati, costruiti senza senza compromessi e senza inutili fronzoli fu un successo: In tutti i test entrambi gli apparecchi meritarono posizioni di primo piano.

 

1986-1990: L’amplificazione a valvole e un triste avvenimento.

P3 aktivL’apice di questa linea fu raggiunto col diffusore elettrostatico P6, nel 1986. La stampa internazionale di settore elogiò questo diffusore eccezionale e creò l’espressione “Pütz-Elektrostat”. La rivoluzionaria P6 fu dotata del suo amplificatore a tubi dedicato ed è conosciuta, apprezzata e utilizzata da numerosi appassionati ancora oggi dopo tanti anni.

Purtroppo all’età di soli 41 anni Gerd Pütz morì nel 1990 – troppo presto: chissà cosa altro avrebbe donato al mondo dell’alta fedeltà questo geniale inventore.

1990-2004: L’era “dopo-Pütz”

Negli anni successivi la moglie Eva e i due figli hanno continuato a guidare la società rimanendo sempre fedeli alla filosofia intransigente del fondatore. I prodotti furono leggermente migliorati nel tempo e a questi se ne affiancarono di nuovi.

Un nuovo diffusore dinamico, il  “Filigran” andò a succedere ai noti Tubular Bell II e III,ancora un’alternativa per coloro che non potevano accostarsi al concetto elettrostatico.
La gamma delle amplificazioni fu ampliata con l’introduzione di un preamplificatore a valvole, due Integrati e un amplificatore finale di alta potenza, noto per la sua grande delicatezza nel trattare i dettagli più minuti, nel solco tracciato dai “fratelli” di minor potenza.

2009: Un nuovo inizio

andres photoNel 2009 la famiglia Pütz ha ceduto il marchio, progetti e dei diritti di Audio Exklusiv ad un amico di lunga data: Andreas Schönberg.

Andreas è un appassionato di Musica e Alta Fedeltà e possiede un approccio alla progettazione lontano da compromessi, tale e quale a quello di Gerd Pütz. Ha deciso che il marchio di Hi-End tedesco più anziano e famoso non avrebbe dovuto scomparire e ha rilanciato la produzione di nuovi modelli, forte della grande qualità dei progetti originali, in grado di offrire un’esperienza di ascolto ai vertici.

Assemblando un piccolo team di sviluppatori, i progetti sono stati rinnovati alla luce di nuove e recenti tecnologie e metodi produttivi, e adeguati alle più stringenti normative di legge.

Un nuovo preamplificatore a valvole di ispirazione purista, ancora una volta chiamato P7, completa il line-up.

Da allora un gran numero di nuovi prodotti  hanno preso forma: un nuovo giradischi, un lettore CD/DAC e altri accessori interessanti hanno integrato la gamma riportando Audio Exklusiv al suo ruolo di prima scelta per gli appassionati dai gusti più sofisticati.

Tutti i prodotti sono caratterizzati da una progettazione volta all’essenziale, una scelta di materiali e componenti al top della produzione mondiale e dalla proficua convivenza di nuove tecnologie e progetti antichi, nella tradizione del grande Gerd Pütz.

Un altro aspetto fondamentale che sottolinea la grandissima qualità dei prodotti Audio Exklusiv è la produzione che, insieme alla progettazione, avviene rigorosamente in Germania.

1 Response

  1. Pingback : Audio Exklusiv in dimostrazione a Milano 18/4/2015 | ACME Elettronica

Leave a Reply